JawPositioner 


Il pezzo mancante per la trasmissione sull’articolatore fisico dei modelli articolati digitalmente, nella loro posizione naturale



Ecco il pezzo mancante per poter combinare le fasi di lavoro analogiche e digitali nella produzione di protesi individuali! Con il blocco in resina JawPositioner, Zirkonzahn è l’unico fornitore che offre la possibilità di trasferire i modelli dei pazienti articolati digitalmente sull’articolatore fisico in una proporzione 1:1 e in pochissimo tempo. Sulla base dei dati digitali della situazione del paziente, è possibile fresare dal JawPositioner, in meno di 10 minuti, una dima di posizionamento del modello del mascellare superiore. La dima di posizionamento viene poi fissata nell’articolatore fisico per mezzo del PlanePositioner®. Il modello del mascellare superiore viene applicato sopra di esso e gessato. È necessario utilizzare un sistema Split-Cast (Splitex®, Adesso Split, KaVo, Quicksplit®, Axiosplit®). L’articolatore fisico consente di verificare e modificare manualmente la riabilitazione progettata virtualmente. Ogni eventuale modifica può essere digitalizzata in modo immediato. Con questo procedimento è possibile combinare i vantaggi dell’articolatore digitale con le fasi di lavoro manuali. Invece di articolare i modelli in gesso manualmente, un lavoro alquanto laborioso e meno accurato, i modelli sono digitalizzati per mezzo dello Scanner S600 ARTI senza tenere conto della loro posizione nell’articolatore. Nel software Zirkonzahn.Scan sono necessari solo pochi clic per articolare i modelli. A questo fine, vengono utilizzate scansioni facciali in 3D (realizzate tramite lo scanner facciale Face Hunter) e altri strumenti come foto, teleradiografie, ecc. Attualmente, l’articolazione dei modelli può essere eseguita secondo i seguenti metodi: PlaneSystem®, orizzontale di Francoforte, piano di Camper, Slavicek o metodi individuali a propria discrezione.
L’integrazione del JawPositioner nel flusso di lavoro consente di articolare i modelli nell’articolatore fisico nella loro posizione naturale dopo la fresatura o la stampa (stampa 3D), anche nel caso in cui fossero disponibili solamente i dati della scansione intraorale del caso del paziente.

Versioni del software necessarie:

Zirkonzahn.Scan: a partire dalla versione 4623.3
Zirkonzahn.Nesting: 6243 (Installazione su richiesta)
Zirkonzahn.Fräsen: a partire dalla versione 3751

  • Per la fresatura a secco, con tutte le fresatrici Zirkonzahn (eccetto la M1 Abutment) e con le frese CAD/CAM PMMA Premium


Wilfried Tratter (Odt e sviluppatore software) spiega le possibilità offerte dal JawPositioner




“Le fasi di lavoro analogiche e digitali non si escludono più a vicenda, bensì di integrano. A seconda dell’organizzazione del trattamento e del tipo di restauro, entrambi i metodi presentano specifici vantaggi, ed è per questo che esistono. Anche se riusciamo ad avere padronanza del flusso di lavoro digitale, per noi artigiani odontotecnici è comunque molto importante saper controllare il lavoro con le nostre mani attraverso l’articolatore fisico. Lo scopo di questa fase manuale è di dare un tocco finale al lavoro. I punti di contatto e i parametri di funzionalità dentale potrebbero infatti deviare dal progetto iniziale in seguito alla lavorazione manuale del restauro dopo l’elaborazione (stratificazione con ceramica, glasatura, ecc.).
 
D’altro canto, il mondo virtuale è un vero e proprio vantaggio per poter allineare su base individuale la mascella e la mandibola del paziente. L’allineamento digitale dell’anatomia del paziente risulta molto più facile e accurato rispetto a quello analogico. I piani individuali, come il piano occlusale e la linea mediana, sono infatti registrati digitalmente. Il PlanePositioner, il JawPositioner e il software consentono di unificare tutte le informazioni ottenute sia nell'ambiente digitale che in quello fisico. Questo permette all’odontotecnico di potersi basare in ogni momento su riferimenti spaziali individuali e unificati, sia meccanicamente che virtualmente nel software.  In questo modo, l’odontotecnico può alternare le fasi di lavoro analogiche e digitali e pianificare in maniera del tutto individuale il processo di lavoro, arrivando così al raggiungimento dei migliori risultati per ogni caso.  Di seguito, un breve esempio dal quotidiano. Per la produzione di una protesi totale standard, abbiamo acquisito i dati del paziente tramite le scansioni facciali e il PlaneSystem®. Sulla base dei piani individuali, abbiamo allineato la protesi nel software. A questo punto, la protesi può essere realizzata come sempre, con denti prefabbricati, dal momento che le informazioni digitali sono state trasferite sull’articoaltore fisico PS1 per mezzo del JawPositioner e del PlanePositioner. A questo scopo, il PlanePositioner fisico è stato regolato esattamente secondo i valori del PlanePositioner virtuale. Così, durante la procedura standard di posizionamento dei denti, è possibile scegliere in modo appropriato la lunghezza dei denti, la linea mediana, gli assi dei denti e la loro posizione.

 

Estratto dall'intervista pubblicata su Dental Dialogue 5/2016


Vantaggi e funzionalità:
  • Blocco in resina con geometria predefinita per la produzione di dime di posizionamento da fresare con il CAD/CAM.
  • Tramite il JawPositioner Support, il blocco può essere fissato nell’orbita di ogni tipo di fresatrice Zirkonzahn.
  • In combinazione con il PlanePositioner®, i modelli articolati digitalmente possono essere trasferiti nella loro esatta posizione sull’articolatore fisico (consigliato l’articolatore PS1); i modelli della mascella e della mandibola possono essere posizionati in modo accurato nell’articolatore fisico in pochi minuti e in qualunque momento.
  • Componente importante per la trasmissione dei dati della scansione intraorale sui modelli master nell'articolatore.


Vantaggi dell’articolatore virtuale con lo scanner facciale Face Hunter:
  • Oltre all'articolazione dei modelli è possibile integrare, con il software Zirkonzahn.Scan, tutte le informazioni relative al paziente come l'individuazione del piano occlusale, la linea mediana e tutti i riferimenti estetici dati dalle immagini (sia semplici fotografie che scansioni facciali o teleradiografie).
  • L’articolazione è possibile attraverso il PlaneSystem®, l'orizzontale di Francoforte, il piano di Camper, Slavicek o individualmente, a propria discrezione.
  • Generalmente, può essere utilizzato in combinazione con tutti i sistemi di articolatori comuni disponibili nel software.
  • I dati sono subito disponibili per essere processati digitalmente.

Esempio di flusso di lavoro con l’utilizzo dell’articolatore secondo Plaster (PlaneSystem®) 




Ulteriori immagini sono disponibili nella galleria

accessori 


JawPositioner
Codice articolo: ZBAC3501
Contenuto: 1 confezione con 46 pezzi. Blocco in resina con geometria predefinita per la produzione di dime di posizionamento da fresare con il CAD/CAM.

JawPositioner Support
Codice articolo: ZBAC3511
Contenuto: 1 pezzo supporto per fissare il JawPositioner nell’orbita della fresatrice Zirkonzahn.

Resina di registrazione:
Codice articolo: ZBAC3551
Contenuto: Resina di registrazione per fissare il JawPositioner Support nell’orbita della fresatrice Zirkozahn.

Le informazioni contenute in questo sito sono destinate esclusivamente ad una utenza di tipo professionale operante nel settore odontoiatrico. In ottemperanza con quanto previsto dalla normativa vigente, dichiaro sotto la mia responsabilità di essere un professionista del settore odontoiatrico e di essere pertanto competente a prendere visione del contenuto presente in questo sito internet.